Segnalazione – Sigari cubani di Adriana Fabozzi

Autore: Adriana Fabozzi

Titolo: Sigari Cubani

Genere: Romanzo

Editore: Albatros

Prezzo: 12,90 € (cartaceo)

Disponibile su tutte le librerie d’Italia e ordinabile su Amazon.

SINOSSI: Ogni mattina, intorno alle otto e trenta, il rituale di Asia è sempre lo stesso: afferra il telefono e guarda il messaggio di buongiorno del suo fidanzato Lorenzo. Quella della giovane Asia è un’esistenza prevedibile e scontata, con la sua mania di perfezione e il desiderio di stabilità… ma cosa può succedere quando il guscio perfetto che si è costruita si scontra con un mondo fatto di tradimenti e bugie, corrotto e privo di valori? Il suo bisogno di sapere cosa c’è al di là della ragione, di lasciarsi andare e perdere il controllo, di fare qualcosa di sbagliato, a un certo punto prende il sopravvento, e si ritrova a indossare la maschera dell’inganno, come fanno tante persone accanto a lei. Da quel momento inizia per lei un periodo turbolento, in cui è divorata dal senso di colpa, finché un uomo infedele e senza scrupoli le farà aprire gli occhi sulla direzione da intraprendere nella sua vita. A volte è necessario perdere di vista per un attimo i valori più importanti per poi ritrovarli più forti di prima, riuscendo ad accettarsi per come si è, con tutte le proprie imperfezioni: “ho immaginato un luogo dove non ci sia il silenzio, ma voci, dove non ci sia la menzogna, ma la verità, dove non ci siano maschere, ma volti, dove non ci siano fantasmi, ma persone che camminano a testa alta guardandosi negli occhi senza timore e senza doversi nascondere.

Mia suocera è un mostro – Valentina Vanzini

Titolo: Mia suocera è un mostro

Autore: Valentina Vanzini

Genere: Rosa

Editore: Newton Compton Editori

Prezzo: 9,90 € (cartaceo) 0,99 € (digitale)

Mia suocera è un mostro è uno di quei libri che ti riportano subito con la mente all’estate, al sole, al mare, alle serate in spiaggia. Questo non solo perché la storia è ambientata in una calda estate di un piccolo paese siciliano ma proprio per la bravura dell’autrice la quale, grazie alla sua penna, è riuscita a creare un racconto fluido, armonioso e decisamente divertente.
Leggere questo libro mi ha dato la stessa sensazione che si ha quando si beve un bel bicchierone di acqua fresca in un torrido pomeriggio di agosto.
La protagonista del romanzo è Lexie, una giovane giornalista newyorkese, che incontra James, da lei soprannominato Mr Perfect, con il quale trascorre i primi tempi della loro relazione in un uno stato di pace e complicità quasi idilliaco. Quando James le dice che dovrà recarsi in Sicilia per qualche settimana, per occuparsi di alcuni importanti affari di famiglia, a Lexie non sembra vero: chiede al ragazzo se può accompagnarlo in questo viaggio che, nella sua mente, già si pregusta essere esotico e super trendy. L’uomo acconsente e la giovane non sta più nella pelle all’idea di conoscere le sue tradizioni e la sua cultura. C’è un altro dettaglio che la rende emozionata e impaziente: a Pachino, infatti, conoscerà la madre del fidanzato e già si immagina serate deliziose in compagnia della sua adorabile suocera.

Photo by Daniele Putti on Pexels.com

Le cose, però, iniziano ad apparire diverse da quanto si era immaginata sin da subito: appena arrivata in città, infatti, la suocera inizia a mandarle qualche segnale che dovrebbe fare insospettire la giovane riguardo alle reali intenzioni della donna. Rosaria, infatti (questo è il nome della suocera), è una donna determinata e, soprattutto, attaccata in modo morboso al figlio, Giacomino. Questo è il vero nome di James che, da uomo d’affari maturo e indipendente qual era a New York, appena varcata la soglia di casa in Italia torna a essere solo Giacomino, il cocco di mamma, che dà ragione alla madre sempre e comunque (anche quando il suo comportamento è oggettivamente quello di una megera) e il figlio per cui Rosaria farebbe di tutto, anche giocare tutte le sue carte in modo sporco, pur di non farlo soffrire tra le braccia della ragazza che lei ritiene, in modo completamente pregiudizievole, quella sbagliata.

Da questo momento iniziano una serie di avventure che definire divertenti e spassose è dir poco! Il lettore, che da subito non potrà che fare il tifo per Lexie, la vedrà impegnata in una serie di estenuanti tentativi per cercare l’approvazione della suocera e un minimo cenno di protezione da parte del suo uomo: speranza mal riposta, in entrambi i casi.
A poco a poco la ragazza inizia a fare i conti con una nuova consapevolezza: forse il grande amore di James non è lei ma è, e sarà sempre e solo, mamma Rosaria, contro la quale si rende conto di non avere nessuna chance.
Per fortuna la giovane, per quanto sembri imbranata e pasticciona, è molto in gamba e riesce a trasformare ogni sua disavventura (e, fidatevi, gliene capitano di ogni!) in una motivazione per crescere, andare avanti e non arrendersi. È così che, durante la permanenza in Sicilia, Lexie riesce a fare la conoscenza di diversi personaggi che si riveleranno essere importantissimi per la sua crescita e per dare una svolta, decisiva, alle scelte che influenzeranno il suo futuro.
Questo è il primo libro che la scrittrice, Valentina Vanzini, pubblica con la Newton Compton Editori. La loro decisione di pubblicarla non poteva rivelarsi migliore: il romanzo, come vi ho detto, è fresco, leggero e divertentissimo e il lettore riesce a immedesimarsi nelle disavventure della giovane protagonista. La Vanzini ha una penna che mi ha ricordato quella della mia amatissima Sophie kinsella e, questo, non ha potuto fare altro che farmi divorare il suo libro. Anche il carattere di Lexie, con la sua forza e la sua simpatia mi ha ricordato, vagamente, quello di Becky, protagonista di diversi libri della Kinsella.
Tutto questo, unito alla trama esilarante del libro, non poteva far altro che farmelo apprezzare moltissimo e, a questo punto, sperare che ci sia un seguito!

Classificazione: 4 su 5.

Consigliatissimo!

Manu

Improvvisamente ho avuto gli occhi azzurri – Paul Van Loon

Titolo: Improvvisamente ho avuto gli occhi azzurri

Autore: Paul Van Loon

Genere: Narrativa per ragazzi

Editore: Salani Editore

Prezzo: 7,50 euro (versione cartacea)

Buongiorno lettori!

Improvvisamente ho avuto gli occhi azzurri è un romanzo per ragazzi, scritto da Paul Van Loon e pubblicato da Salani.
La protagonista della storia è Lisa, giovane adolescente che viene portata dal padre a casa di due lontani parenti che dovranno accudirla mentre lui sarà in Australia per lavoro. Come già visto in tanti romanzi gialli per ragazzi, i parenti si riveleranno, da subito, tutt’altro che affettuosi e accoglienti. E appena varcate le soglie della villa, maestosa e imponente, dove abitano gli zii; Lisa viene colpita da una forte sensazione di inquietudine.

Photo by Pixabay on Pexels.com

Da subito, infatti, appaiono davanti ai suoi occhi visioni confuse e spaventose, che lei scambia per sogni e allucinazioni.
Con l’aiuto di Alex, coetaneo conosciuto in un sonnacchioso pomeriggio in paese, i giorni iniziano a passare piu velocemente e Lisa sembra quasi divertita per quell’insolita estate ma, quando il mistero attorno a quelle strane visioni comincerà a diventare una presenza sempre più angosciante, non basterà l’aiuto del suo nuovo amico per risolvere il mistero.


Conoscevo questo autore per la serie, a mio parere molto riuscita, de L’autobus del Brivido. In quella raccolta horror, ho trovato un ritmo decisamente più incalzante e coinvolgente, probabilmente perché, come mio solito, ho una predilizione per i racconti brevi.
Questo racconto invece è, senza dubbio, un po’ più lento e meno appassionante. Tant’è che, dopo le prime venti pagine, ho avuto, per un momento, voglia di lasciarlo perdere ma poi, proprio per l’apprezzamento che nutro per questo autore, ho deciso di proseguire nella lettura. Nel complesso, alla fine, l’ho trovato un libro scritto bene, adatto al target di riferimento, e interessante sotto certi aspetti: nella sua struttura vengono anche spiegate curiosità di culture lontane dalla nostra come, ad esempio, i riti voodoo. Nonostante il ritmo non mi sia apparso molto incalzante non sono pentita di aver dedicato qualche ora alla lettura di questo romanzo e mi sento di consigliarlo, principalmente, a chi non conosce ancora Paul Van Loon: questo vi aiuterà ad apprezzare meglio lo stile dell’autore senza fare paragoni con gli altri suoi libri rischiando di avere aspettative troppo alte.

Classificazione: 3 su 5.

Manu

Un piccolo favore – Darcey Bell

Titolo: Un Piccolo Favore

Autore: Darcey Bell

Genere: Thriller

Editore: Rizzoli

Prezzo: 18€ (cartaceo) 8€ (digitale)

Buongiorno lettori! Oggi voglio parlarvi di un romanzo al quale sono arrivata in modo un po’ diverso dal solito: tempo fa, al cinema, guardando i trailer dei film in programmazione, mi sono imbattuta in quello di Un Piccolo Favore. I pochi spezzoni mostrati, mi hanno vagamente ricordato un film che ho visto più volte e apprezzato moltissimo: Gone Girl. Ho fatto, quindi, una rapida ricerca su internet e ho scoperto che era stato tratto da un libro di Darcey Bell intitolato proprio Un Piccolo Favore. Entusiasta, ho deciso di acquistarlo e leggerlo! Le protagoniste del romanzo sono due: Stephanie, super mamma e creatrice di un blog molto seguito, ed Emily madre in carriera, ricca e ambiziosa. La particolarità del libro si nota sin dalle prime pagine: viene mostrato ora il punto di vista di Emily ora quello di Stephanie e, quando è quest’ultima a parlare, lo fa tramite post sul suo blog. Le due donne si incontrano casualmente fuori dalla scuola che loro figli frequentano e inaspettatamente, essendo molto diverse tra loro, legano subito instaurando un profondo rapporto di amicizia.
Un giorno, Emily chiede a Stephanie se può farle un piccolo favore: andare a prendere suo figlio a scuola e ospitarlo per la sera; lei ha un importante impegno di lavoro e rincaserà tardi. Stephanie non vede nulla di strano in quella richiesta – d’altronde era già successo in passato che le donne ospitassero l’una i figli dell’altra. Il favore, apparentemente innocuo, si trasforma in un inquietante mistero quando passano i giorni ma Emily non torna.

Photo by Dominika Roseclay on Pexels.com

Della donna non ci sono tracce: il telefono risulta staccato, i colleghi di lavoro non sanno dove possa essere andata, e anche il marito brancola nel buio. Stephanie, allora, decide di indagare per conto suo con la speranza di riportare a casa la sua amica e per far luce su quella inspiegabile sparizione. Mentre le settimane passano, la donna inizia ad avere forti sospetti che, prontamente, scrive sul blog. Nel frattempo, purtroppo, il cadavere di Emily viene ritrovato e l’indagato principale è il marito della donna. Stephanie però non crede a quella versione, anche perché i due, legati dal grande dolore per la perdita di Emily, hanno incominciato a frequentarsi. Un libro carico di colpi di scena e di suspence, dalla penna così efficace da riuscire a trasportare il lettore direttamente nella vita delle due giovani donne, facendo parteggiare per l’una o per l’altra, stupendosi e indignandosi man mano che la trama prende forma. La narrazione risulta estremamente fluida e così ben strutturata da non far pesare le 347 pagine che compongono il romanzo, anzi, il lettore ne è così coinvolto da sperare ce ne siano di più!

Ve lo consiglio!

Classificazione: 5 su 5.

In uscita #3

Buongiorno lettori!

Oggi vi presento tre libri, di tre CE diverse, in uscita proprio in questi giorni. Non so decidermi rispetto a quale mi intrighi di più, trovo tutte e tre le trame interessanti!

E a voi quale ispira maggiormente?

Titolo: Cinque donne e un arancino

Autore: Catena Fiorello

Genere: Narrativa italiana

Editore: Giunti

Prezzo: 18€ (cartaceo)

Sinossi: ogni trasloco è una fine. O un inizio. Ma sempre e comunque un intreccio di emozioni. Lo sa bene Rosa, che dopo la morte del marito decide di lasciare Milano per tornare nella sua terra di origine, lo sperduto paesino siciliano di Monte Pepe. Qui si rende ben presto conto che le donne del luogo (perfino le più giovani!) sembrano rassegnate a un monotono tran-tran. Eppure ci deve essere un modo per ravvivare le giornate e risvegliare le ambizioni delle signore di Monte Pepe. Così, una mattina, si alza punzecchiata da un’idea: aprire una rosticceria che offra i migliori arancini della regione, in un ambiente ospitale che attiri turisti e buongustai. Forte del suo passato di cuoca, Rosa tenta di coinvolgere quattro amiche: Giuseppa, vedova con qualche anno in più, le gemelle Maria e Nunziatina, appassionate di cucina dell’antica tradizione, e la bellissima Sarina, giovane in cerca della sua vocazione. Ma fin da subito si scontreranno con una difficoltà insormontabile: il paese è troppo isolato fra le montagne e i clienti scarseggiano. In mezzo a questi guai, nuovi amori nascono, altri finiscono, e altri ancora stentano a farsi strada. E proprio quando le cinque amiche cominciano a darsi per vinte, il loro destino sarà stravolto dall’apparizione di una misteriosa donna che le trasporterà in un’incredibile avventura a New York.

Titolo: Il morso della vipera

Autore: Alice Basso

Genere: Narrativa italiana

Editore: Garzanti

Prezzo: 16,90€ (cartaceo)

Sinossi: il suono metallico dei tasti risuona nella stanza. Seduta alla sua scrivania, Anita batte a macchina le storie della popolare rivista Saturnalia: racconti gialli americani, in cui detective dai lunghi cappotti, tra una sparatoria e l’altra, hanno sempre un bicchiere di whisky tra le mani. Nulla di più lontano dal suo mondo. Eppure le pagine di Hammett e Chandler, tradotte dall’affascinante scrittore Sebastiano Satta Ascona, le stanno facendo scoprire il potere delle parole. Anita ha sempre diffidato dei giornali e anche dei libri, che da anni ormai non fanno che compiacere il regime. Ma queste sono storie nuove, diverse, piene di verità. Se Anita si trova ora a fare la dattilografa la colpa è solo la sua. Perché poteva accettare la proposta del suo amato fidanzato Corrado, come avrebbe fatto qualsiasi altra giovane donna del 1935, invece di pronunciare quelle parole totalmente inaspettate: ti sposo ma voglio prima lavorare. E ora si trova con quella macchina da scrivere davanti in compagnia di racconti che però così male non sono, anzi, sembra quasi che le stiano insegnando qualcosa.
Forse per questo, quando un’anziana donna viene arrestata perché afferma che un eroe di guerra è in realtà un assassino, Anita è l’unica a crederle. Ma come rendere giustizia a qualcuno in tempi in cui di giusto non c’è niente?

Titolo: Amici sospetti

Autore: Jane Shemilt

Genere: Thriller

Editore: Newton Compton

Prezzo: 9,90€ (cartaceo) 4,99€ (digitale)

Sinossi: Quando i loro figli diventano inseparabili a scuola, tre coppie di genitori cominciano a frequentarsi più assiduamente.
Barbecue e festicciole improvvisate, merende e persino una vacanza in Grecia diventano l’occasione per conoscersi meglio. Ma se all’apparenza le famiglie sembrano aver trovato un certo affiatamento, sotto la superficie si annidano tensioni: piccoli risentimenti dissimulati da un atteggiamento festoso, la nascita di una relazione che va tenuta assolutamente segreta. E mentre sono presi dai loro affari, gli adulti cominciano a occuparsi meno dei figli, lasciandoli troppo soli… Finché una tragedia sconvolge le loro vite. Nella disperata ricerca della verità, le tre coppie si renderanno conto che, approfittando della loro distrazione, il male si è avvicinato ai ragazzi, gettando un’ombra scura sul mondo rassicurante in cui credevano di vivere. E l’incubo peggiore di ogni genitore ha inizio…

Non mi resta che augurarvi buona lettura!

Romanzo rosa – Stefania Bertola

978885840587HIG

Titolo: Romanzo Rosa

Autore: Stefania Bertola

Editore: Einaudi Editore

Genere: Narrativa

Prezzo: 13 € (cartaceo) 6,99 € (formato digitale)

Romanzo rosa è il secondo libro di Stefania Bertola che recensisco, e devo trattenermi dal recensirli tutti, tanto li trovo divertenti e scoppiettanti!

Sì, ok, forse scoppiettante non è l’aggettivo giusto da abbinare ad un libro ma è proprio ai pop corn caldi e saporiti, che sfrigolano e scoppiettano in padella, che la mia mente va quando penso ai libri di questa autrice. L’idea che muove le trame del racconto è molto originale: la protagonista del libro si chiama Olimpia ed è una bibliotecaria cinquantenne. Un bel giorno decide di prendersi una settimana di ferie per partecipare a un corso per imparare a scrivere libri. Arrivata nella sede indicata sul volantino, fa la conoscenza dei suoi compagni, ognuno con i propri tratti caratteristici ben delineati. A capitanare l’eterogeneo gruppo c’è Leonora Forneris – scrittrice famosa di bestseller conosciuti in tutta la nazione (e oltre?) come Melody. Di questi libri non esiste solo una categoria ma moltissimi sottogruppi: per citarne solo alcuni esistono i Melody Detective, i Classic, i Medical, gli Hot, gli Storici… Questi Melody, per trama e caratteristiche, ricordano molto gli Harmony (non ne ho mai letto uno ma vado per intuito). Durante la settimana, Leonora illustra ai corsisti le varie caratteristiche che ogni Melody deve assolutamente possedere (e qui i cliché si sprecano, regalando al lettore momenti di puro divertimento). In ogni caso, ognuno dovrà scrivere il suo Romanzo Rosa sperando di risultare il migliore del corso per aggiudicarsi un premio… che stupirà il lettore.

pexels-photo-4022187.jpeg

Photo by Karolina Grabowska on Pexels.com

Olimpia ci porta tra le pagine del suo romanzo in lavorazione: nel racconto la protagonista è una giovane e bellissima (poteva essere altrimenti?) donna, che si chiama Turquoise e possiede un piccolo negozio di marmellate. La sua esistenza, tranquilla e placida, verrà turbata dall’arrivo di un uomo (bellissimo, ricchissimo e anche un po’ stronzo) che cercherà di accaparrarsi il suo negozio e il suo cuore. Gli equivoci, i fraintendimenti e i cambi di rotta della trama (forzati dagli appunti che Leonora man mano dispensa agli aspiranti scrittori) non mancano. Anche in questo libro lo stile della Bertola è inconfondibile e la narrazione brillante, pur essendo ironica e leggera, scorre estremamente fluida.

Manu