Segnalazione – C’è sempre un’altra possibilità & L’appartamento milanese di Michela De Paoli

C’È SEMPRE UN’ALTRA POSSIBILITÀ

Titolo: C’è sempre un’altra possibilità

Autore: Michela De Paoli

Genere: Narrativa, storia familiare

Editore: Aletti

Prezzo: 15 €

SINOSSI: Mauro Pellegrini, figlio del titolare di una piccola fabbrica, fa ciò che tutti si aspettano da lui: interrompe la relazione con la dolce Chiara e sposa Nicoletta, la figlia del socio in affari e migliore amico del padre. Dopo la rottura, Chiara scopre di essere incinta: passato il primo momento di sconforto, decide di tenere il piccolo Alessio. È una ragazza combattiva, che ha dovuto ricostruire la propria vita da zero dopo l’improvvisa e tragica morte dei genitori, e l’idea di crescere un figlio da sola non la spaventa. Per sapere come può essere una mamma perfetta anche da sola, Chiara si tuffa nelle letture pedagogiche, e ciò che scopre leggendo la sorprende fino a farle elaborare un suo metodo educativo rivoluzionario, basato sull’amore e il rispetto, sull’idea che anche i bambini hanno una dignità di esseri umani, e non sulla disciplina e severità. Grazie a questa educazione, a dispetto di svariate fosche previsioni che lo vedono drogato e teppista, Alessio cresce sereno, equilibrato, beneducato, bravissimo a scuola, ha molti amici e ha con la mamma un rapporto bello e intenso, ma sente comunque la mancanza di un papà. Diplomatosi in ragioneria a pieni voti, Alessio festeggia facendo un viaggio con alcuni amici, e Chiara durante l’assenza del figlio rivede Mauro, scoprendo così che lui è vedovo, non è mai stato veramente felice con la moglie, e il loro figlio Filippo è complessato e problematico a causa dell’assurda educazione che la madre gli ha dato, vietandogli qualunque cosa, e a cui Mauro non è riuscito ad opporsi. L’antica scintilla fra Chiara e Mauro si riaccende: Alessio, costruendo un rapporto con il padre e il fratello, riesce a trasmettere a Filippo un po’ della propria serenità e a rimediare così ai danni fatti da Nicoletta. Inoltre Chiara si pone con Filippo come una seconda mamma, è per lui la figura materna positiva che gli è mancata durante la crescita. E così c’è un’altra possibilità per tutti: per Chiara e Mauro di essere felici insieme, per Alessio di avere un padre, per Filippo di essere un ragazzo come gli altri. Ad aiutare i quattro protagonisti ci sono vari personaggi di contorno, fra cui Ennio e Carla, genitori di Mauro; Angela, la donna che è stata per Chiara una seconda madre; Monica, la graziosa fidanzatina di Alessio, e la sua amica del cuore Sara. Ultima ma non meno importante, una piccola persona che arriverà a sorpresa.

L’APPARTAMENTO MILANESE

Titolo: L’appartamento milanese

Autore: Michela De Paoli

Genere: Narrativa generale, sentimenti

Editore: Jacopo Lupi

Prezzo: 13,99€ (cartaceo) 4,99€ (digitale)

SINOSSI: Isabella va a Milano per realizzare il suo sogno di diventare stilista, ma Giulio, il suo ex fidanzato, non ci sta e tenta di riconquistarla con lo stalking. Lei non si fa intimorire e lo denuncia ai carabinieri, e così, oltre ad assicurarlo alla giustizia, trova un nuovo amore in Andrea, il carabiniere che raccoglie la sua denuncia. Isabella studia, lavora e realizza il suo sogno, e dopo che si è diplomata ed è stata assunta da un prestigioso atelier, Andrea le chiede di sposarlo. Ma anche per le ragazze con cui Isabella condivide l’appartamento, arrivano belle sorprese professionali e personali: le quattro amiche condividono gioie e problemi in una bella storia di solidarietà femminile, aiutandosi reciprocamente in ogni loro difficoltà. Emma, studentessa di medicina, durante un tirocinio in ospedale visita Fabio, il bassista del suo gruppo musicale preferito, e quell’incontro non si esaurirà in un selfie. Giada, figlia di un avvocato, studia legge senza convinzione, ma grazie al piccolo Tommaso scopre che la sua vera vocazione è fare la maestra, oltre a trovare l’amore di Valerio, il papà vedovo del bambino. Alessia, aspirante interprete parlamentare, ha dei complessi dovuti ad un’educazione rigida ma se ne libera grazie al simpatico Diego, filosofo per vocazione e portiere d’albergo per guadagnarsi da vivere. Alla fine della storia, quando avranno le loro carriere avviate e le loro storie d’amore consolidate, le ragazze capiranno che la loro amicizia continuerà e ci saranno sempre l’una per l’altra, oltre a dare il benvenuto a Milano alle quattro nuove studentesse che occuperanno l’appartamento, alle quali augurano la stessa fortuna che quella casa ha portato a loro.

Segnalazione – Ethèlion di Fabio Maffìa

Il primo volume della trilogia

Titolo: Ethèlion – il figlio dell’ombra, libro primo
Autore: Fabio Maffìa
Editore: GDS
Genere: fantasy/urban fantasy
Prezzo: 19,90 (cartaceo), 3,49 (ebook)

SINOSSI: Abbandonare tutto per ricominciare una nuova vita altrove è sempre difficile e Laio lo sa bene. Ora che si è trasferito a Dublino per studiare al Trinity College ha, però, l’opportunità di riscoprire le sue origini irlandesi, quelle di cui si parlava sempre in famiglia. La vita del ragazzo sembra riprendere lentamente il suo corso, ma nulla potrà prepararlo alla verità nascosta nella pietra viola che porta sempre al collo da quando è nato. Un’intera realtà dimenticata da secoli riemerge attraverso le pagine di un antico libro di leggende celtiche, l’Ethèlion, trascinando Laio in un viaggio inaspettato attraverso un mondo abitato da popoli che tutti credevano solamente dei miti, e separato dal nostro dalle ferite di una guerra mai conclusa. Con l’aiuto di Elein, una giovane Elfa dalla forza indomita, e Lònir, un ragazzo in fuga da un passato sanguinoso, Laio sarà costretto a rivalutare ciò che lo circonda da quando ha memoria e scegliere se ritornare a casa o combattere per scoprire se stesso e il destino che è stato scritto per lui. In un mondo che per molti non esiste, sarai in grado di distinguere tra verità e menzogna, sogno e realtà?

Il secondo libro della trilogia

Titolo: Ethèlion – I Giochi del Sangue, libro secondo
Autore: Fabio Maffìa
Editore: GDS
Genere: fantasy/urban fantasy
Prezzo: 19,90 (cartaceo), 3,49 (ebook)

SINOSSI: Laio ha fallito.
Tutto quello che ha sofferto per recuperare l’Ethèlion, tutto ciò che ha appreso dopo aver risvegliato il suo potere, è stato inutile. Lui ed Elein sono stati traditi e adesso sono bloccati dall’Altra Parte. Riabituarsi ai ritmi quotidiani di Dublino non è facile e, quando la speranza di tornare indietro sembra svanire, un aiuto inaspettato giunge a loro in sogno.
Gli orizzonti del mondo magico si allargano quando Laio ed Elein scoprono la realtà nascosta sotto la città degli uomini: il Sottomondo. Ma una nuova minaccia grava su di loro: il Circolo, la storica organizzazione che gestisce il mondo sotterraneo, decide di chiudere per sempre l’ultimo portale per Nevass. Due mondi entreranno in collisione, rompendo equilibri già precari. Laio dovrà fare i conti con nuovi avversari e capire chi sono davvero i suoi amici, ma il tempo scorre e i Giochi del Sangue stanno per iniziare.
In un susseguirsi di avventure, colpi di scena e rivelazioni, il secondo volume della trilogia di Ethèlion lascerà con il fiato sospeso in attesa della sua conclusione.
E se anche fosse stato tutto un sogno, vorrebbe dire che non era vero?

L’autore

Fabio Maffìa nasce nel 1995 a Torino, dove lavora attualmente come architetto. Appassionato fin da piccolo della lettura, scopre e si innamora presto del genere fantasy. Il sogno nel cassetto di scrivere un libro prende forma dopo una vacanza studio a Dublino, dove rimane affascinato dalle tradizioni del luogo e dai suoi miti. Qui, tra verdi pianure e antiche rovine, ha l’ispirazione per scrivere per creare le Terre di Nevass. La sua prima opera è la trilogia di Ethèlion, di cui sono stati pubblicati i primi due volumi.

Segnalazione – Nocturna di Mike Papa

Titolo: Nocturna

Autore: Mike Papa

Genere: Racconti horror

Editore: Virgilio Mago

Prezzo: 1,99 € (digitale)

SINOSSI: In questa raccolta, terrori classici (il vampiro, la casa stregata, il licantropo…) convivono con nuovi – ma non per questo meno terrificanti – orrori. Così potrete trovare una pianta di vite anomala, un armadio che sopravvive al passare del tempo, un viaggiatore affamato…
Venti brevi racconti, venti storie da brivido per evocare nel lettore l’emozione più ancestrale: la paura.

Segnalazione – Non chiudere quella porta di Maria Tedeschi

Titolo: Non chiudere quella porta

Autore: Maria Tedeschi

Editore: Iseaf Books

Prezzo: 14 €

SINOSSI: Alice è una figlia ribelle e disubbidiente, ama gli U2, il rock e frequenta i centri sociali. Capelli arruffati e ciuffo verde, chiodo di pelle, eternamente vestita di nero: una vera maledizione per una famiglia perbene. Solo dopo un viaggio a Londra troverà la porta che la conduce dentro di sé, e, finalmente, sarà in grado di riannodare i fili della sua vita.

Segnalazione – Con il cuore a Norwich di Emanuela Stievano

Titolo: Con il cuore a Norvich

Autore: Emanuela Stievano

Genere: Rosa

Editore: Youcanprint

Prezzo: 15 €

SINOSSI: Un colpo di fulmine trasforma un tranquillo padre di famiglia in un amante appassionato che decide di lasciare tutto e fuggire in America con Sandra, riconosciuta come il vero amore. Ormai il suo destino sembra scritto, ma non sempre il cuore è veritiero, così come non sempre i sensi di colpa si acquietano. Spesso dobbiamo fare i conti con gli imprevisti e a sessantotto anni Bill è costretto ad affrontarli, tornando dove tutto ebbe inizio. È sopraffatto dai ricordi e da emozioni inaspettate. Sarà possibile ricostruire qualcosa? O dovrà andarsene ancora una volta?

Foto dal futuro n°2 – R. L. Stine

Titolo: Foto dal futuro n°2

Autore: R. L. Stine

Genere: Narrativa per ragazzi

Editore: Mondadori

Agosto, mese di ferie e di riposo (teoricamente!). In questi giorni di stop, sono andata a Roma e, a casa di mia suocera, ho trovato la collezione di Piccoli Brividi del mio compagno.

Gioia e gaudio!

Quando ero piccolina ricordo che ne leggevo a bizzeffe, facendo il pieno di storie e racconti che, allora, mi facevano provare un piacevole brividino lungo la schiena. Tra i titoli che ho trovato in libreria ce ne erano alcuni che non avevo ancora letto e questo Foto dal futuro n°2 mi ha attratto più degli altri perché nei miei ricordi, sepolto tra centinaia di libri, c’era quel Foto dal futuro n°1, letto chissà quanti anni prima e del quale conservavo un ricordo piacevole.

Il protagonista di questo libro è lo stesso del volume precedente, Greg, un ragazzino calmo e tranquillo che frequenta la scuola media del suo quartiere. Per cercare di convincere il suo professore di inglese che la macchina fotografica di cui gli ha parlato esiste davvero ed è realmente malefica, il giovane decide di avventurarsi tra i ruderi di una vecchia villa abbandonata nella quale, insieme ai suoi amici, aveva lasciato quell’apparecchio infernale tempo prima. Dopo qualche peripezia la trova ma, nel portarla a scuola, ha un piccolo incidente: per un imprevisto sia lui sia la sua migliore amica vengono fotografati e il loro destino viene rivelato, implacabile, dall’istantanea sputata fuori dalla bocca di quell’aggeggio maledetto.

Photo by Markus Spiske on Pexels.com

Da quel momento i due ragazzi, pur di non sottostare all’orribile sorte che le fotografie hanno mostrato loro, faranno di tutto per uscirne vincitori anche se, si sa, il buon Stine non rinuncia mai al colpo di scena finale…

Che dire, dopo averne letti a decine tanti anni fa e nel frattempo aver divorato pane e King, credo sia normale che i brividini e i colpi di scena che da bambina mi facevano amare questi libri adesso non esistano più. Non ho trovato quasi nulla di spaventoso in questo libro, nemmeno avendo ben presente il suo target di riferimento, ma probabilmente perché ormai conoscevo perfettamente lo stile dell’autore e il suo voler tenere sulle spine il lettore senza che poi, nel corso del racconto, succeda chissà cosa. È stato, però, un piacevole tuffo nel passato!

Segnalazione – Esche di Andrea Fiorito

Titolo: Esche

Autore: Andrea Fiorito

Genere: Narrativa italiana contemporanea

Editore: Corrimano Edizioni

Prezzo: 10 €

Prostitute, passeggiatrici, ragazze di vita. Esche. In questa opera di Andrea Fiorito le prostitute, sono il tessuto connettivo. Sono il materiale di costruzione. I personaggi che in Esche raccontano o parlano tra loro sono “fissati” con le esperienze vissute o da vivere insieme alle prostitute. Sono la loro distrazione. Le prostitute sono oggetti
fantastici, un’occasione, per certi amici (o qualcosa del genere) a un passo dalle sabbie mobili dell’inespressività, per scucire qualcosa di sé, come si svuota un bicchiere.
La prosa di Fiorito non ammette levigatezze né manovre, ma a volte, tra questi personaggi che non si raccapezzano
e spesso nemmeno sanno di non raccapezzarsi, avviene però senza alcun annuncio un passaggio di corrente, una
qualche cosa che è prossima al calore, e che commuove.
C’è azzardo in questi racconti, ci sono tutti i lividi che è possibile farsi navigando a vista, ammazzando il tempo, muovendosi per scatti. Ci si sbilancia in questi racconti, il
narratore si stacca le bende una a una, le figure e lo sfondo si intorbidano come dopo quattro o cinque bicchieri, a ogni battuta di dialogo i dialoganti possono essere trascinati via. Non ci si sofferma nemmeno a “guardare”, nelle storie che si attaccano l’una all’altra in questo libro, semmai qualche occhiata o scatto, e così si sente di più, ogni dialogo una opportunità per il nostro sentire.

Segnalazione – Frammenti di Loredana Bianchi

Titolo: Frammenti

Autore: Loredana Bianchi

Genere: Poesie

Editore: Autopubblicato

Prezzo: 10 €

Frammenti è un insieme di scritti, raccolti negli anni da Loredana Bianchi, autrice già di altri pubblicazioni di tutt’altro stampo.
Il libro è diviso in due sezioni, Canto eterno e Schegge di pensiero, la prima contenente poesie o brevi pensieri e la seconda prose di varia natura.
Una sorta di prosimetro insomma.

Scrive la Bianchi nell’introduzione:
“Ho sempre scritto da quando ho memoria di saperlo fare.
Ho scritto poesie, pensieri, racconti, diari, lettere.
Credo che però nessuno lo sappia o, meglio, fino ad ora nessuno lo sapeva.
Sì, sono noti a tutti i miei studi, le mie critiche, i miei libri ma l’altra parte, quella del cuore per così dire, è inedita alla quasi totalità del mondo. […]
Poi, un giorno di non molto tempo fa, ho deciso che desideravo che tutti conoscessero anche questa parte di me, quella me specializzata in relazioni tormentate e distruttive.
E così, con un febbrile lavoro di poche settimane, è nato Frammenti.
Frammenti è dedicato a molte persone ma ad una in particolare, l’unica a cui, invece, è da sempre stato noto anche il mio lato oscuro di liricità.
Lui le sue lettere le ha ricevute, insieme abbiamo letto le poesie ispiratemi dal nostro amore, abbiamo condiviso i miei pensieri che, spesso, coincidevano con i suoi.
So che tiene tutti i miei scritti in un armadietto chiuso a chiave, lontano dagli occhi del mondo, perché in quell’inchiostro di quei fogli sparsi ci siamo noi, con la nostra anima ed il nostro puro sentimento.
Ciò che ho composto per lui negli anni è contrassegnato qui da una sorta di logo, una tazzina di caffè, simbolo da sempre del nostro legame.”

L’autore

Loredana Bianchi, nata a Torino il 3 maggio 1973, sviluppa ben presto il suo interesse verso l’arte, la letteratura e la spiritualità umana ed il suo primo scritto poetico risale al 1984.
Dopo aver frequentato il Liceo Classico, si laurea in Storia e Critica del Cinema all’Università di Torino, iniziando subito a collaborare con alcuni webzine come critico cinematografico.
Successivamente si dedica alla divulgazione del film come metodo di studio, con la creazione di laboratori per scuole superiori e centri giovanili.
Si occupa poi di creazione di eventi e di uffici stampa di parchi culturali, associazioni, case editrici e musei.
Nel 2004 inizia la sua esperienza di docente di storia, letteratura e lingua italiana.
Tra le sue pubblicazioni ricordiamo:
“Il buddhismo attraverso la pellicola”
“Il Tibet in 8 mm”
“Ricette di vita”
“Noi, in pandemia”

Per contatti: loredbia@libero.it

Siamo tutti bravi con i fidanzati degli altri -Tommaso Zorzi

Autore: Tommaso Zorzi

Titolo: Siamo tutti bravi con i fidanzati degli altri

Genere: Narrativa

Editore: Mondadori

Siamo tutti bravi con i fidanzati degli altri è una commedia spassosa e ironica creata dalla penna di Tommaso Zorzi.

Il protagonista del romanzo è Filippo Villa, un giovane milanese che convive con la sua coinquilina e migliore amica Beatrice. Leggendo questo libro il lettore verrà velocemente immerso nella quotidianità di Filippo, che si snoda tra disavventure amorose, giornate in redazione e aperitivi con gli amici. In cerca, da sempre, del grande amore, Filippo si imbatte continuamente in uomini sbagliati e, per lui, il principe azzurro sembra essere ancora molto lontano. Tutto sembra cambiare quando un giorno, mentre porta a passeggio la sua amatissima cagnolina Gilda, Filippo si imbatte in un bel ragazzo affascinante, tatuato, muscoloso… proprio il suo tipo!

Il giovane si chiama Diego e fai il dog sitter: quale scusa migliore che affidargli Gilda per conoscerlo meglio? In breve tempo i due iniziano un’intensa relazione fatta, più che altro, di interminabili pomeriggi tra le lenzuola. Ma, mentre Diego rimane sempre un po’ sulle sue, Filippo è completamente estasiato da questo nuovo e meraviglioso fidanzato con il quale si immagina anche dopo cinquanta anni, vecchio e felice. La nuvola su cui sta vivendo la sua fantastica relazione è destinata, però, a svanire quando scopre che il ragazzo non è proprio quello che aveva detto di essere…
Spassosissime e in gamba si rivelano essere anche la mamma del protagonista e la sua migliore amica Marta (entrambe signore un po’ snob, divorziate e molto molto ricche) che aiuteranno Filippo e Beatrice (poi capirete perché anche la sua migliore amica ha sete di vendetta…) a vendicarsi nel modo più divertente e astuto possibile.

Lettura consigliatissima da portare sotto l’ombrellone: non è un romanzo impegnato ma vi farà sghignazzare dalla prima all’ultima pagina! Approvato.

Classificazione: 4 su 5.