La doppia condanna – Roberto Raciti

Titolo: La doppia condanna

Autore: Roberto Raciti

Genere: Storico

Editore: Phasar Edizioni

Prezzo: 17,10 € (cartaceo)

Giustino è un adolescente che vive in campagna servendo il signore che possiede le terre da lui e dalla sua famiglia coltivate. La condizione di Giustino è quello di servo della gleba, ossia di quei contadini e braccianti posseduti dai proprietari fondiari: dei veri e propri schiavi. L’ambientazione del romanzo è il Medioevo, in cui fantasia e riferimenti storici si fondono per creare un mix di avventura e verosimiglianza storica.

Photo by Sven van Bellen on Pexels.com

Il protagonista si trova, da subito, testimone di diverse ingiustizie e sventure che lo porteranno in giro per l’Italia facendogli affrontare peripezie sconvolgenti per la sua esperienza di fanciullo: in ogni avventura, infatti, Giustino sperimenta le ingiustizie dei potenti verso il popolo, il quale, nella maggior parte dei casi, si trova essere complice dell’oppressore, nonché subdolamente suddito dei potenti. Il messaggio che passa, infatti, è che il popolo molto spesso preferisce stare dalla parte di chi decide le loro sorti e comanda, subendone gli effetti negativi, piuttosto che ribellarsi e unirsi a chi subisce le angherie. Durante i suoi mille viaggi Giustino è tormentato anche da terribili sogni ai quali non riesce a dare spiegazione e a cui soltanto alla fine della sua avventura potrà dare un significato… Il finale sorprendente lascia il lettore con un piacevole gusto di amaro in bocca.

Photo by Rudolf Kirchner on Pexels.com

Ho apprezzato i riferimenti agli accadimenti storici e il flusso della trama in generale, che ho trovato scorrevole, piacevole e accattivante. Ho seguito con interesse le avventure di Giustino (nome azzeccato, visto il rapporto con la Giustizia) e ho apprezzato il doppio livello della narrazione; mi riferisco, cioè, sia alla vicenda principale – la storia del ragazzo che incarna un vecchio giudice – sia le vicende secondarie, ossia le varie peripezie, che ho trovato divertenti e coinvolgenti. La narrazione mi ha fatto appassionare e empatizzare con Giustino, tant’è che sin dall’inizio mi aspettavo che l’esperienza portasse il ragazzo a maturare una consapevolezza della giustizia e lo conducesse a fomentare quella rivolta che ho tanto sperato!

Consigliato, soprattutto per gli amanti dei romanzi storici!

Classificazione: 4 su 5.

Manu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...