Errori grammaticali comuni – La D eufonica


La D eufonica si aggiunge solo nel caso in cui la parola che segue inizi con la stessa vocale.
Esempio: “Ed ecco”, “Ad Amburgo”, “Era contento ed entusiasta”.
Non si dice, invece, nel caso in cui la parola che segue cominci con una vocale diversa.
Si dirà: “E oggi” e non “Ed oggi” oppure “E ancora” e non “Ed ancora”.
Bisogna, inoltre, stare attenti quando la parola che segue non solo inizia con la stessa vocale ma quando questa vocale è seguita da “d”. In quel caso la D eufonica non è necessaria.
Si scriverà: “Mi occupo di correzione e editing” e non “Mi occupo di correzione ed editing” oppure “Dillo a Adriana” e non “Dillo ad Adriana”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...