Un percorso narrativo credibile

Sfogliando il libro L’arte dell’editing di Anna De Santo, mi sono imbattuta in questa affermazione: “Il vero problema di riuscire a costruire un percorso narrativo logico e credibile non sta nelle macro-sezioni che compongono un racconto o un romanzo, quanto piuttosto nei micro-elementi creati con il divenire della storia e che possono essere dimenticati nel proseguo del lavoro da uno scrittore senza esperienza.”
Sembra un’ovvietà ma mi è capitato più volte di valutare romanzi dove qualcosa non era andato per il verso giusto proprio perché l’autore, preso dalla stesura del proprio libro, si era dimenticato particolari ‘banali’ che, però, creavano dei buchi nel flusso narrativo della storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...