La compagna di scuola – Madeleine Wickham (Sophie Kinsella)

Titolo: La compagna di scuola

Autore: Sophie Kinsella

Genere: Narrativa

Editore: Mondadori

La compagna di scuola è un romanzo di Madeleine Wickham (vero nome di Sophie Kinsella) pubblicato, da Mondadori, nel 2000. Le protagoniste di questo libro sono tre donne: Maggie, Roxanne e Candice. Le tre, amiche da diversi anni, sono molto legate tra loro e hanno una sorta di immancabile rituale consistente nel riunirsi – tutte le settimane – presso un pub e lì trascorrere ore ad assaporare drink, ridere e scherzare. Questa abitudine sembra venire messa in pericolo da un evento prossimo e molto importante; la gravidanza di Maggie è, infatti, ormai arrivata al termine. Maggie è la direttrice della rivista dove le donne lavorano e, in vista del parto, ha lasciato il lavoro e la sua amata Londra per trasferirsi in un’enorme residenza in campagna con il marito. Le amiche, comunque, sono intenzionate a non sospendere i loro incontri ma piuttosto a modificarli in base alle esigenze della neomamma. Durante l’ultima sera al pub prima del parto le tre stanno chiacchierando serenamente quando Candice intravede tra le cameriere un volto noto. Ci mette poco a capire che quella ragazza, costretta a fare un mestiere umile e faticoso, è una sua vecchia compagna di scuola che ha perso, tempo prima, tutti i suoi beni proprio a causa del padre di Candice, noto truffatore. Da quel momento la donna farà di tutto per aiutare la sua vecchia compagna di scuola, Heather. Senza dirle nulla tenta di trovarle un lavoro e una casa. Di spianarle la vita, insomma, poiché si sente in colpa per il gesto crudele compito dal padre tanti anni prima. Roxanne e Maggie sono titubanti di fronte a questa impulsiva decisione di Candice e, col trascorrere del tempo, i loro dubbi su Heather si fanno sempre più insistenti. Mentre Candice sembra adorarla e crede che la ragazza sia un pezzo di pane, alle due amiche Heather sembra di tutt’altra natura; con le sue frecciatine maligne e le sue occhiate sprezzanti. Come si dice, però, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e, a Candice, ne capiteranno di tutti i colori.
Ho trovato questo romanzo molto ben scritto e ben strutturato poiché la trama è decisamente coinvolgente e con un ritmo serrato. Inoltre, le protagoniste sono descritte minuziosamente sia nei loro aspetti caratteriali sia nella loro quotidianità e questo aiuta il lettore a essere coinvolto nella storia che sta leggendo. Rispetto alla saga più famosa della Kinsella, quella di I love Shopping, ho trovato una scrittrice più seria e dalla penna più matura, concentrata a produrre una storia di buona qualità, con risvolti psicologici e momenti di riflessione. Le scene simpatiche non mancano ma non si arriva al livello esilarante a cui l’autrice ci ha abituato facendoci leggere le avventure di Becky Bloomwood. Quindi un’autrice con uno stile un po’ diverso – mi verrebbe da dire più adulto, nonostante la stesura di questo libro sia precedente rispetto alla saga di I love shopping – ma sempre decisamente fruibile e piacevole.

Mia suocera è un mostro – Valentina Vanzini

Titolo: Mia suocera è un mostro

Autore: Valentina Vanzini

Genere: Rosa

Editore: Newton Compton Editori

Prezzo: 9,90 € (cartaceo) 0,99 € (digitale)

Mia suocera è un mostro è uno di quei libri che ti riportano subito con la mente all’estate, al sole, al mare, alle serate in spiaggia. Questo non solo perché la storia è ambientata in una calda estate di un piccolo paese siciliano ma proprio per la bravura dell’autrice la quale, grazie alla sua penna, è riuscita a creare un racconto fluido, armonioso e decisamente divertente.
Leggere questo libro mi ha dato la stessa sensazione che si ha quando si beve un bel bicchierone di acqua fresca in un torrido pomeriggio di agosto.
La protagonista del romanzo è Lexie, una giovane giornalista newyorkese, che incontra James, da lei soprannominato Mr Perfect, con il quale trascorre i primi tempi della loro relazione in un uno stato di pace e complicità quasi idilliaco. Quando James le dice che dovrà recarsi in Sicilia per qualche settimana, per occuparsi di alcuni importanti affari di famiglia, a Lexie non sembra vero: chiede al ragazzo se può accompagnarlo in questo viaggio che, nella sua mente, già si pregusta essere esotico e super trendy. L’uomo acconsente e la giovane non sta più nella pelle all’idea di conoscere le sue tradizioni e la sua cultura. C’è un altro dettaglio che la rende emozionata e impaziente: a Pachino, infatti, conoscerà la madre del fidanzato e già si immagina serate deliziose in compagnia della sua adorabile suocera.

Photo by Daniele Putti on Pexels.com

Le cose, però, iniziano ad apparire diverse da quanto si era immaginata sin da subito: appena arrivata in città, infatti, la suocera inizia a mandarle qualche segnale che dovrebbe fare insospettire la giovane riguardo alle reali intenzioni della donna. Rosaria, infatti (questo è il nome della suocera), è una donna determinata e, soprattutto, attaccata in modo morboso al figlio, Giacomino. Questo è il vero nome di James che, da uomo d’affari maturo e indipendente qual era a New York, appena varcata la soglia di casa in Italia torna a essere solo Giacomino, il cocco di mamma, che dà ragione alla madre sempre e comunque (anche quando il suo comportamento è oggettivamente quello di una megera) e il figlio per cui Rosaria farebbe di tutto, anche giocare tutte le sue carte in modo sporco, pur di non farlo soffrire tra le braccia della ragazza che lei ritiene, in modo completamente pregiudizievole, quella sbagliata.

Da questo momento iniziano una serie di avventure che definire divertenti e spassose è dir poco! Il lettore, che da subito non potrà che fare il tifo per Lexie, la vedrà impegnata in una serie di estenuanti tentativi per cercare l’approvazione della suocera e un minimo cenno di protezione da parte del suo uomo: speranza mal riposta, in entrambi i casi.
A poco a poco la ragazza inizia a fare i conti con una nuova consapevolezza: forse il grande amore di James non è lei ma è, e sarà sempre e solo, mamma Rosaria, contro la quale si rende conto di non avere nessuna chance.
Per fortuna la giovane, per quanto sembri imbranata e pasticciona, è molto in gamba e riesce a trasformare ogni sua disavventura (e, fidatevi, gliene capitano di ogni!) in una motivazione per crescere, andare avanti e non arrendersi. È così che, durante la permanenza in Sicilia, Lexie riesce a fare la conoscenza di diversi personaggi che si riveleranno essere importantissimi per la sua crescita e per dare una svolta, decisiva, alle scelte che influenzeranno il suo futuro.
Questo è il primo libro che la scrittrice, Valentina Vanzini, pubblica con la Newton Compton Editori. La loro decisione di pubblicarla non poteva rivelarsi migliore: il romanzo, come vi ho detto, è fresco, leggero e divertentissimo e il lettore riesce a immedesimarsi nelle disavventure della giovane protagonista. La Vanzini ha una penna che mi ha ricordato quella della mia amatissima Sophie kinsella e, questo, non ha potuto fare altro che farmi divorare il suo libro. Anche il carattere di Lexie, con la sua forza e la sua simpatia mi ha ricordato, vagamente, quello di Becky, protagonista di diversi libri della Kinsella.
Tutto questo, unito alla trama esilarante del libro, non poteva far altro che farmelo apprezzare moltissimo e, a questo punto, sperare che ci sia un seguito!

Classificazione: 4 su 5.

Consigliatissimo!

Manu

Romanzo rosa – Stefania Bertola

978885840587HIG

Titolo: Romanzo Rosa

Autore: Stefania Bertola

Editore: Einaudi Editore

Genere: Narrativa

Prezzo: 13 € (cartaceo) 6,99 € (formato digitale)

Romanzo rosa è il secondo libro di Stefania Bertola che recensisco, e devo trattenermi dal recensirli tutti, tanto li trovo divertenti e scoppiettanti!

Sì, ok, forse scoppiettante non è l’aggettivo giusto da abbinare ad un libro ma è proprio ai pop corn caldi e saporiti, che sfrigolano e scoppiettano in padella, che la mia mente va quando penso ai libri di questa autrice. L’idea che muove le trame del racconto è molto originale: la protagonista del libro si chiama Olimpia ed è una bibliotecaria cinquantenne. Un bel giorno decide di prendersi una settimana di ferie per partecipare a un corso per imparare a scrivere libri. Arrivata nella sede indicata sul volantino, fa la conoscenza dei suoi compagni, ognuno con i propri tratti caratteristici ben delineati. A capitanare l’eterogeneo gruppo c’è Leonora Forneris – scrittrice famosa di bestseller conosciuti in tutta la nazione (e oltre?) come Melody. Di questi libri non esiste solo una categoria ma moltissimi sottogruppi: per citarne solo alcuni esistono i Melody Detective, i Classic, i Medical, gli Hot, gli Storici… Questi Melody, per trama e caratteristiche, ricordano molto gli Harmony (non ne ho mai letto uno ma vado per intuito). Durante la settimana, Leonora illustra ai corsisti le varie caratteristiche che ogni Melody deve assolutamente possedere (e qui i cliché si sprecano, regalando al lettore momenti di puro divertimento). In ogni caso, ognuno dovrà scrivere il suo Romanzo Rosa sperando di risultare il migliore del corso per aggiudicarsi un premio… che stupirà il lettore.

pexels-photo-4022187.jpeg

Photo by Karolina Grabowska on Pexels.com

Olimpia ci porta tra le pagine del suo romanzo in lavorazione: nel racconto la protagonista è una giovane e bellissima (poteva essere altrimenti?) donna, che si chiama Turquoise e possiede un piccolo negozio di marmellate. La sua esistenza, tranquilla e placida, verrà turbata dall’arrivo di un uomo (bellissimo, ricchissimo e anche un po’ stronzo) che cercherà di accaparrarsi il suo negozio e il suo cuore. Gli equivoci, i fraintendimenti e i cambi di rotta della trama (forzati dagli appunti che Leonora man mano dispensa agli aspiranti scrittori) non mancano. Anche in questo libro lo stile della Bertola è inconfondibile e la narrazione brillante, pur essendo ironica e leggera, scorre estremamente fluida.

Manu

In uscita #2

Buongiorno lettori!

Oggi vi presento due libri che, da pochissimo, potete trovare in tutte le librerie, entrambi editi da Newton Compton Editore.


1) Il mio favoloso viaggio in Francia

Autore: Sue Roberts

Titolo: Il mio favoloso viaggio in Francia

Genere: Romanzo

Editore: Newton Compton Editore

Prezzo: 9,90 € (cartaceo) 5,99 € (digitale)

SINOSSI: Liv ha trentotto anni ed è fiera dello splendido ventenne che suo figlio Jake è diventato. Lo ha cresciuto da sola e i due hanno un bellissimo rapporto. C’è solo un argomento che fatica ad affrontare con lui. Jake ormai è un adulto e desidera conoscere la verità su suo padre. Ma per dare una risposta alle sue domande, Liv dovrà ripercorrere una romantica estate vissuta vent’anni prima in Costa Azzurra…
Ritornerà dunque in Francia, dopo tanto tempo, per mettersi sulle tracce del suo primo amore: André. Liv però è una pasticciera, non certo un’investigatrice. E non ha la minima idea di dove scovare indizi per ritrovare il padre di suo figlio. Quand’anche ci riuscisse, come potrebbe rivelargli il segreto che ha mantenuto per tutto questo tempo? Potranno le spiagge idilliache, i cocktail deliziosi e il proverbiale romanticismo della Francia aiutare Liv a sistemare definitivamente le cose?

2) Il santuario degli eretici

Autore: Armando Comi

Titolo: Il santuario degli eretici

Genere: Thriller storico

Editore: Newton Compton Editore

Prezzo: 9,90 € (cartaceo) 4,99 € (digitale)


SINOSSI:
Anno del Signore 1350. Su Praga, capitale dell’impero, in­combe un pericoloso eretico: il Pa­stor Angelicus. Di lui si racconta che usi la magia degli specchi per evo­care demoni e conoscere il futuro. Solo una persona può scoprire chi sia questo misterioso personaggio: Cola di Rienzo, il tribuno romano salito al potere proprio grazie a uno specchio magico e poi costretto a lasciare Roma. Sulla Maiella, dove un gruppo di eretici perseguitati chiede il suo aiuto, Cola di Rienzo incontra un banchiere tanto geniale quanto perfido, che gli racconta di una profezia che potrebbe svelare i piani del Pastor Angelicus. Il ban­chiere tuttavia nasconde qualcosa. Nel corso della sua pericolosa ricer­ca, Cola di Rienzo si imbatte nella Prophetia Merlini, un libro attribuito a Merlino, composto solo da im­magini, e misteriosamente tagliato a metà. Intanto il Pastor Angelicus lo sta aspettando alla Soglia, il luogo occulto dove gli astri parlano attra­verso gli specchi. Da questo incontro Cola potrebbe ottenere nuovamente il potere su Roma, oppure scatenare l’Apocalisse…

E voi, che genere preferite? Quale tra i due romanzi rientra più nelle vostre corde?

Che siate storici appassionati o amanti del chick-lit vi auguro una buona lettura! 😊

Manu