Presentazione: Incredibili Animali di Roberto Raciti

123

Autore: Roberto Raciti

Titolo: Incredibili Animali

Pagine: 183

Prezzo: 3,49 euro (ebook)

Genere: Narrativa

SINOSSI

Visto dalla parte degli animali il mondo animale può avere aspetti imprevedibili e sorprendenti, buffi e imbarazzanti, ma anche disgustosi che possono incuriosire, divertire e fare riflettere.

Fra le tante storie può far sorridere, ad esempio, quella di un pappagallo che mise in fuga un ladro… abbaiando, mentre è sorprendente il racconto di quella gatta americana che per curiosità e spirito di avventura si ritrovò in Europa. Commovente la storia di quel piccolo di ippopotamo che riuscì a farsi adottare da una tartaruga!

Incredibile è quello che possono fare i cani: ingoiare dentiere, coltelli, orologi e… telefonare!

Forse, però, sarà meglio non anticipare altro per lasciare al lettore il gusto della sorpresa.

BREVE ESTRATTO

Robert si era sempre professato un amante della natura, anche

se in realtà lo era solo a modo suo; gli piaceva fare lunghe

passeggiate nel bosco o guardare il lento fluire dell’acqua di

un fiume… ma gli animali li apprezzava soprattutto se ben

cucinati perché lui, in realtà, era un provetto cacciatore!

Quella sera aveva pulito, lubrificato e controllato il buon

funzionamento di uno dei suoi tre fucili che teneva chiusi a

chiave nell’apposito armadietto. Dopo aver salutato la moglie

si era recato in giardino per liberare dalla catena il suo fedele

cane Saetta che, saltellando di gioia, lo aveva seguito in

garage. Robert lo aveva chiuso nel bagagliaio dell’auto e poi

era partito in direzione dei monti.

BIOGRAFIA DELL’AUTORE

Roberto Raciti è nato a Siracusa, ma insegna tecnologia e informatica nella Riviera Ligure di Levante. Per 25 anni ha svolto il ruolo di educatore presso un convitto nazionale e ha pure insegnato in una casa circondariale. Scrive per passione e ha già pubblicato “Il mistero del quadro naif”, “Le sorprendenti giornate di Fannullino”, “Storie incredibili ma vere”, “Vivere con una figlia”, “Quel diavolo di mia figlia”, “La doppia condanna”.

Buona lettura!

Manu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...